Il Canale di Suez è libero, ma la "Ever Given" resta in Egitto

Eventi
|
13/04/2021

Non si sono ancora concluse le avventure della “Ever Given”, rimasta a lungo ferma nel Canale di Suez

Nonostante sia stata sbloccata dall’incaglio, la portacontainer si trovaancora in Egitto e non verrà rilasciata finché non saranno terminate leindagini sull’incidente e pagati i relativi danni. 

Il presidente della Suez Canal Authority, Osama Rabie, ha sottolineato che ilblocco del traffico causato dalla “Ever Given” lungo una delle tratte marittimepiù trafficate del mondo, ha comportato una perdita corrispondente a 1 miliardodi dollari, oltre ai costi per le operazioni di disincaglio. Queste ultime,infatti, sono risultate particolarmente difficili e hanno previsto l’utilizzodi due draghe, una dozzina di rimorchiatori, diversi lavoratori e macchinarigarantiti dall’Egitto anche da terra. 

Inoltre, Rabie ha aggiunto che laresponsabilità dell’incidente non può essere in nessun caso attribuita allaSuez Canal Authority, bensì al comandante della nave, che potrebbe avercommesso uno sbaglio riguardante la rotta o la velocità.

La navesarà, quindi, rilasciata solo dopo il raggiungimento di un accordo sulrisarcimento dei danni al canale.