Controlli e tamponi al confine del Brennero. Non necessari se si entra in Austria da Tarvisio

Normativa
|
15/02/2021

Dal 15 febbraio gli autotrasportatori che intendono entrare in Austria attraverso il Brennero (Tirolo) transitando sull'A22 dovranno aver effettuato un tampone antigenico il cui esito dovrà essere negativo per poter attraversare il confine.

Si tratta di una conseguenza dell’intensificarsi dei controlli anti-Covid 19 nelle zone austriache e tedesche. È, infatti, vietato l’accesso nel territorio austriaco del Tirolo, tramite il valico del Brennero, a tutti i veicoli, i cui conducenti ed occupanti siano sprovvisti di certificato attestante la negatività al Covid-19, tramite tampone (PCR o Antigenico), effettuato nelle 48 ore precedenti. In assenza di tale certificato, i veicoli dovranno utilizzare il valico di Tarvisio, attraverso la A4 e la A23, dove le autorità del Paese confinante, al momento, non richiedono il possesso di tale certificazione per l’ingresso in Austria attraverso la Carinzia.

La Provincia Autonoma di Bolzano sta attivando, in prossimità del confine del Brennero, ulteriori postazioni dove effettuare il test. Eventualmente, ne saranno istituite altre ancora, considerata la continua evoluzione della situazione, con l’obiettivo di limitare i disagi agli autotrasportatori e ridurre ingorghi e blocchi del traffico.