Le difficoltà per l'autotrasporto dopo la Brexit

Normativa | Attività
|
27/01/2021

Anche se nei primi giorni del 2021 in cui è entrata in vigore l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea non si sono registrati ingorghi sulle coste della Manica, molte problematiche si sono già palesate per chi trasporta merci.

Le nuove procedure imposte dalla Brexit hanno aumentato significativamente le difficoltà nei trasporti stradali verso l'Inghilterra. In particolare, i due problemi principali sono il caro noli a causa della carenza di export dalla Gran Bretagna, e le poco chiare procedure doganali da rispettare.

Tutto questo ha determinato l'aumento del costo dei trasporti. Nello specifico, le tariffe per una spedizione verso la Gran Bretagna sono più che raddoppiate, in molti casi addirittura triplicate o quadruplicate. Molto peggio è la situazione per le esportazioni verso l'Europa, dove in alcuni casi i costi sono aumentati addirittura del 700%. In aggiunta, troviamo l'estrema difficoltà da parte dei vettori, inglesi e non, nel compilare la documentazione doganale, motivo per cui in molti si rifiutano di dirigersi verso la Gran Bretagna. 

Oltre al caro noli e alla difficoltà riscontrata nelle procedure doganali poco chiare, i trasportatori possono anche incappare in maggiori controlli per alcuni dei seguenti motivi:  

  • errore nel completamento della casella 51 della Common Transit Convention, problema che potrebbe derivare dal cambiamento all'ultimo momento del porto di sbarco;
  • trasporto di merci che richiedono particolari controlli sanitari e fitosanitari, situazione in cui i doganieri europei si attengono a procedure molto rigorose e non permissive, come dimostrato dal sequestro di beni alimentari, tra cui anche panini, che gli autisti trasportano in cabina come pasto;
  • sempre per quanto riguarda i beni alimentari che richiedano controlli, è necessario avere un riferimento nel porto di arrivo in Francia per poter gestire correttamente i documenti. Nel caso di assenza di tale figura, il mezzo rischia di restare bloccato.